APICOLTURA

la nostra passione, il nostro lavoro

L'ASSOCIAZIONE

i vantaggi, la formazione, gli strumenti

CONDIVISIONE

l'unico strumento vincente

UNISCITI A NOI

scopri le opportunita' del lavoro di squadra

Era uno di noi

Massimo Spreafico ci ha lasciati.


Dopo pochi mesi dai primi cenni di un maledetto male, sabato scorso 8 Luglio ha ceduto.


Una vita vissuta a fasi alterne. Dopo la laurea in Scienze Agrarie, già appassionato e osservatore del mondo delle api, ha iniziato a studiarle in modo approfondito sia tramite Borse di Studio che come Tecnico delle Associazioni Apistiche Lombarde.


Un periodo per lui (e per chi ha lavorato con lui) di piacere e soddisfazione. Molti lavori sia divulgativi che scientifici hanno dato a Massimo quell'immagine di cui ha giustamente beneficiato per anni. I rapporti attivi con i maggiori Centri di Ricerca sia Nazionali che internazionali di Apidologia hanno consentito al Ricercatore Spreafico di crescere e farsi stimare. A Milano, in Università Statale, i riferimenti furono oltre al Prof. M. Colombo, l'indimenticabile Prof.ssa Graziella Bolchi Serini.


Fra le molte pubblicazioni si ricorda quella che fece più volte il giro del mondo, riguardante la resistenza di Varroa jacobsoni (destructor), scritta con M. Colombo e M. Lodesani. Ma i suoi interessi si estesero all'intero mondo delle api e non da meno verso gli apicoltori. Fu uno dei maggiori fautori di Apilombardia, rassegna scientifica del lavoro svolto dai ricercatori italiani messo a disposizione degli apicoltori, realizzata in diverse edizioni ovviamente nella nostra Regione. Un cultore della materia, generoso verso le api e ancor di più verso il mondo apistico. Era l'epoca dei Vidano, Vecchi, Frilli, Milani, Giordani, Barbattini, Lodesani e Sabatini e molti altri. Nomi che oggi non a tutti ricordano la rinascita dell'apicoltura italiana.


Una bella epoca finita da qualche anno, dove la maggiore ricchezza era la voglia di conoscere e salvare le api dalle varie pestilenze che le colpivano e di migliorare le condizioni con cui venivano allevate. Il risultato a cui si tendeva erano produzioni di alta qualità e rispetto verso l'ape.


Massimo Spreafico rappresentava quell'epoca, un poco idealista un poco realista e tanto generoso. Un vero ricercatore che il destino ha portato successivamente, e non per volontà sua o degli apicoltori che lo hanno sostenuto, a migrare in Provincia di Como. Seppure si occupasse di agricoltura, in termini ampi e amministrativi, il suo cuore ha continuato a battere in quel mondo che ha sempre amato e che non ha mai dimenticato, quello delle api e degli apicoltori.


Oggi Massimo si è involato come un'ape regina verso nuovi lidi, è sparito dalla nostra vista, ma rimane nelle nostre menti. Anche quando andiamo a visitare il nostro apiario, se oggi abbiamo maggiori conoscenze per contrastare le avversità e per essere più professionali, un poco lo dobbiamo a Massimo Spreafico, Ricercatore e Apicoltore.


Le condoglianze dell'Associazione apicoltori di Como e Lecco, del mondo Accademico e dei ricercatori in genere vanno alla moglie Giovanna e al figlio Cristian.


Presidente APACL Ivano Pontiggia


Prof. Mario Colombo

Pagine utili :

CHI SIAMO
 

CHI SIAMO

scopri la nostra storia
I VANTAGGI
 

I VANTAGGI

scopri perchè e come associarti
GLI EVENTI
 

GLI EVENTI

tutti i nostri (e non solo ) appuntamenti
ANAGRAFE APISTICA
 

ANAGRAFE APISTICA

obbligo di legge
I PRODOTTI DELLE API
 

I PRODOTTI DELLE API

scopri cosa producono le api

Contattaci !

L’Associazione Produttori Apistici delle Province di Como e Lecco
ha sede in Como, piazza Camerlata 9, presso la sede dell’Unione Agricoltori.

La segreteria è aperta il martedì dalle ore 9,00 alle ore 12,30 e dalle ore 14,00 alle ore 17,30.
Il giovedì su prenotazione.

Potete raggiungerci via telefono allo 031 59 21 98
oppure via e-mail apacl.como@tin.it

Leggi la nostra privacy policy e la nostra cookie policy

Su questo sito utilizziamo i cookies. Cliccando su “Accetto” o proseguendo nella navigazione acconsenti all loro utilizzo. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi